fbpx

L’olio d’oliva nella storia – un assaggio

La storia dell’olio d’oliva è una storia che affonda le radici nell’antichità e nella mitologia. L’olivo, albero sacro, ha accompagnato la storia dell’uomo fin dagli albori. E, una volta ricordata la leggenda di Atena che gareggia con Poseidone e lo sconfigge proprio piantando un olivo, andiamo dritti in Israele e nel V secolo a.C., dove sono state ritrovate le prime tracce di questo albero e del prezioso succo dei suoi frutti.

Ma è grazie ai Greci e ai Romani che quest’albero si diffonde, ed è sempre a loro che dobbiamo le prime tecniche di produzione e conservazione dell’olio d’oliva.

La storia dell’olio d’oliva in Grecia

La storia dell’olio d’oliva ci racconta che in Grecia gli oliveti erano diffusi e fiorenti e l’olio attico era considerato tra i migliori; in Grecia erano gli stessi i proprietari degli oliveti a produrre e vendere l’olio. La vendita, oltre che nelle campagne e nelle botteghe, era praticata anche nell’agorà.

Con la colonizzazione Magna Grecia, attraverso le navi fenicie, l’olio d’oliva arriva anche nell’attuale penisola italiana, diventando un elemento fondamentale dell’economia del tempo. Le zone di influenza greca in cui le colture di olivo erano più diffuse erano la piana di Sibari e il tarantino.

La storia dell’olio d’oliva a Roma

I Romani iniziarono a usare l’olio d’oliva come unguento con cui si curavano le ferite, si alleviava il prurito, si lenivano le punture delle ortiche, si dava sollievo alla pelle ustionata o lacerata. Poi passarono a utilizzarlo come condimento alimentare, eleggendolo a re delle cucina e per condire le insalate si andava alla ricerca di quello più pregiato, come l’olio di Venafro.

Con la caduta dell’Impero Romano, anche la produzione, diffusione e commercio dell’olio d’oliva entrano in crisi, tornando a essere un prodotto prezioso, riservato a usi religiosi, o a cui potevano accedere pochi privilegiati.

È soltanto nel Medioevo e grazie alla vivacità delle Repubbliche Marinare che il commercio dell’olio d’oliva ritorna a essere uno dei traffici più importanti della nostra penisola, fino ai giorni nostri, in cui non si può non pensare a questo meraviglioso prodotto in associazione con l’Italia e la sua cucina.

Tenete gli occhi aperti quando acquistate un olio extravergine d’oliva, e se volete fare un acquisto sicuro e di qualità, andate sul nostro shop online. Per stare vicini ai nostri clienti e a tutti gli italiani in questo momento molto complicato, noi dell’Azienda Agricola Olio Febo abbiamo deciso di non far pagare le spese di spedizione per ogni ordine d’acquisto superiore ai 22 euro.

× Hai bisogno di aiuto?